Nella categoria Vesuvio & Dintorni c’è la narrativa espressione di quel particolare sentimento e modo di essere che è la napoletanità. Si parla di scrittori napoletani per nascita, per adozione, per caso o per scelta.

S'è fatta ora di Antonio Pascale

Quelli che tengono un brutto carattere alla fine trovano sempre il modo per fare le cose

S’è fatta ora è la frase consueta, detta prima o poi da ogni genitore (senza nemmeno guardare l’orologio) al proprio figlio nel pieno di un’attività ricreativa.
Questa mancanza di tempo altro non è se non l’impazienza e l’in-capacità degli adulti di “sopportare” i giochi dei piccoli. Una misura insindacabile dei grandi che devono badare a quelle creature...

Minimum Fax

Antonio Pascale

126

Leggi l'articolo completo


Pericle il Nero di Giuseppe Ferrandino

Inaspettato Viaggio Alter-nativo

Chi siamo nell’immagine riflessa allo specchio che ci sta di fronte? Ciò che sentiamo di essere? E gli altri cosa vedono in noi?

Pericle Scalzone è un soldato della camorra, trentotto anni, grassoccio e brizzolato. Ne aveva una trentina di anni quando ha cominciato a lavorare per il suo padrone, Luigino Pizza, boss di...

Adelphi

Giuseppe Ferrandino

144

Leggi l'articolo completo


Le ragazze di Pompei di Carmen Covito

Che Iside t’accompagni

Credere nel domani è normale e giusto, ma nel non crederci troppo sta la vera saggezza.

Ha due mariti e tre figli, nessuno dei quali è suo. In realtà quello in più è l’amico greco del marito, quello che i bambini chiamano zio Lucio. Nella Pompei del 63 d.C le cose funzionano così. Tirrena Vibia, figlia di Numerio, si lascia conoscere grazie a...

Barbera Editore

Carmen Covito

155

Leggi l'articolo completo


Prima esecuzione di Domenico Starnone

Il potere delle parole

Domenico Stasi è un professore di lettere in pensione, con la passione della scrittura. Un giorno riceve una telefonata dalla Fandango: la casa editrice gli propone di partecipare a un’iniziativa benefica in favore delle vittime dello tsunami nel sud est asiatico. Avrebbe dovuto donare l’inizio di un racconto in fieri che sarebbe confluito in Inizi...

Feltrinelli

Domenico Starnone

142

Leggi l'articolo completo


La bella bionda di Vittorio Imbriani

La vita è fatta a scale, c’è chi scende e c’è chi sale

Domenico Squillacciotti è un giovane consigliere comunale nella Napoli post-risorgimentale. Di lui in giro si dice che è un gran bugiardo. Gli amici riferiscono le sue verità e la sua estetica: che non gli piacciono le bionde, così pallide e senza sapore, che gli innamoramenti repentini esistono solo nella testa dei poeti, che se l’amore significa desiderio di una...

Stampa Alternativa

Vittorio Imbriani

118

Leggi l'articolo completo


Un messico napoletano di Peppe Lanzetta

Sognando di andare lontano

Periferia di Napoli, pieni anni Novanta. Miseria, squallore, degrado, abbandono, violenza, droga, morte e chi ha avuto ha avuto, chi ha dato ha dato. Dodicesimo piano in Via della Resistenza, nella cosiddetta 167. Rosa Generoso, per tutti Mammabella: otto figli, tre aborti, zizze enormi (in cui custodisce i soldi nascosti in un fazzoletto), vene varicose il...

Feltrinelli

Peppe Lanzetta

126

Leggi l'articolo completo


L’amore molesto di Elena Ferrante

Se ti trovi in una buca piantala di scavare

Il giorno del suo compleanno a Delia arriva la notizia della morte di sua madre, trovata annegata da due ragazzi in una località vicino Minturno chiamata Spaccavento. Il suo corpo nudo è stato avvistato a due metri dalla riva. Non sono state ritrovate le cose con cui era partita per andare dalla figlia a Roma: la borsa con i documenti, le scarpe, le mutande, il tailleur blu, l’unico che la...

E/O

Elena Ferrante

184

Leggi l'articolo completo


Le donne possono fumare? Norme di buona creanza di Matilde Serao

La tentazione di essere virtuose

Questo non è un romanzo, ma un piccolo trattato comportamentale, una forma letteraria molto in voga nell'editoria degli anni post unitari e fino ai primi decenni del Novecento, anni in cui la smania di formazione porta a una massiccia produzione di Galatei, accolti con grande fervore da un pubblico desideroso di punti di riferimento per una nazione nascente. 
Il...

Treves

Matilde Serao

94

Leggi l'articolo completo


Neronapoletano di Antonella Cilento

L’arte di sfrennesiare

Da bambina Elide Sorano amava i fumetti, le riviste e soprattutto le fiabe illustrate. Si chiudeva in bagno apposta per sfogliarle; leggeva al mattino mentre aspettava la madre che l’accompagnasse a scuola, leggeva nell’intervallo fra le lezioni; ogni scusa era buona. Per lo più si trattava di favole fosche e cruenti, inquietanti come un rumorio senza padrone. Le storie erano...

Guanda

Antonella Cilento

174

Leggi l'articolo completo