Federico Fellini

La sensazione più seducente, leggendo il libro, è quella di assistere al lavoro di un orafo, di un maestro orologiaio, che nel suo laboratorio silenzioso smonta e rimonta, per la nostra gioia, meccanismi complicati, ingranaggi delicatissimi, senza mai smarrirsi fra le mille rotelle e senza mai disperdere l’incanto immenso che da quelle macchine promana. Un miracolo.

#FFellini  #MichalZahornacky #fotografia #poesia


Hermann Broch

Il caos demoniaco di ogni voce isolata, di ogni conoscenza, di ogni cosa… questo caos adesso lo assaliva, a quel caos si consegnava. Ognuno è minacciato dalle voci indomabili e dai loro tentacoli, dal fogliame delle voci... voci di secondi, voci di anni, voci che si intrecciano nella maglia del mondo, nella rete delle età, incomprensibili e impenetrabili nel loro ruggente mutismo (da La morte di Virgilio)

#poesia #arte #filosofeggiando


Don DeLillo

Noi abbiamo la nostra arroganza. Abbiamo anche la nostra inadeguatezza. La prima è una disperata invenzione della seconda. 

#Qwerty #asocial #poesia


Cinzia Zungolo

La magrezza della vecchiaia sputa via dal corpo ogni grammo, ogni rotondità, ogni surplus di vita. Come se il corpo volesse svuotarsi dal di dentro e mettersi un travestimento secco, tanto per sembrare più consono al suo destino. (da Porto della zingara)

#CZungolo #arte #poesia


Marcel Proust

Fra tutti i modi di produzione dell'amore, fra tutti gli agenti disseminatori del male sacro, certamente uno dei più efficaci è questo gran soffio di agitazione che a volte passa su di noi. (da Dalla parte di Swann)

#MProust #poesia #arte


Paul Valéry

E m'abbandono all'adorabile corso: leggere, vivere dove conducono le parole. La loro apparizione è scritta; le loro sonorità concertate. Il loro agitarsi si compone, seguendo un'anteriore meditazione, ed esse si precipiteranno in magnifici gruppi o pure, nella risonanza. Gli stessi miei stupori sono fissati; essi sono celati in anticipo e fanno parte del numero.

#PaulValéry #RGuneriussen #poesia #scultura