Alejandra Atarés è un’artista spagnola classe 1987. Vive e lavora a Barcellona. Dopo la laurea all’università catalana ha approfondito gli studi in Fine Arts prima a Bristol, poi a Boston. Ha già in attivo diverse solo e group exhibitions in Spagna, Germania e negli States.

Quando ha iniziato a raccogliere le foto di familiari e amici, è rimasta colpita da quelle che li ritraevano di spalle. Da lì è nata l'ispirazione per la sua serie Retratos.

Dipinge se stessa e i suoi cari, tutti da dietro, usando gli sfondi per evocare i momenti della vita di ognuno. Atarés si situa nella linea tra soggetto e spettatore. L’osservazione della persona svolge un ruolo da protagonista in questa situazione di falsos retratos.

Ricorda eroine e donne con poteri magici la pittura di Alejandra Atarés, come se le sue mani fossero il medium da loro scelto per mostrare le loro ipnotizzanti qualità: schiene femminili i cui torsi denotano coraggio fra tessuti scintillanti e panorami fittizi.

Se guardiamo da vicino, attraverso gli spessi strati di pittura, vediamo che prima di ogni figura c’è un orizzonte in cui non ci sono risposte chiare. Anche se il dubbio viene percepito nell’attitudine delle figure, questa incertezza è di fronte, ci sta davanti con forza e vitalità.

Il patchwork di colori e l'intensità sottolineano la continua ricerca del contrasto.
L'idea di fuggire verso paesi eminentemente esotici (volutamente in primo piano i loro cliché che fanno pensare ai vecchi studi dei fotografi con boschi incontaminati e mari cristallini attaccati alle pareti) flirta con il protagonismo della figura.

Nelle impostazioni dei dipinti (gli sfondi marini elettrici o con gli abiti fiammeggianti dove il più piccolo dettaglio diventa un tesoro) si intuisce una fascinazione nostalgica per artisti come Joaquim Mir o Anglada Camarasa.

Il lavoro di Atarés gioca alla creazione di un rovescio: lo sguardo, che non sarà mai rivelato, e le facce, dove carattere e disposizioni sono ben nascosti, si riflettono nei fantastici paesaggi che noi, come spettatori, miriamo.

#AAtarés #arte

Cristina en Miami

Carlota debajo del agua

Self-portrait

Mamá

M. en Perito Moreno

Alejandra Atarés paseando por Usa

Pot-Pourri: Arte Contemporanea