Kasia Kozinski è una fotografa freelance di origine polacca di stanza a Parigi.
Lavora per riviste del settore della moda e della pubblicità.
Divide il suo studio di Vincennes, non lontano da Parigi, con un cane di nome Tito.

Kasia è l'autrice di una serie di ritratti dal titolo Womanization, realizzate da maggio 2015 ad aprile 2016 e che denunciano le pressioni sociali e sessiste esercitate sulle donne: "Sii carina”, “Fai attenzione”, Eccitami”, “Fai bambini”; consigli che fungono da ingiunzioni, a volte contraddittorie, che le donne già in giovane età subiscono e che delineano una certa idea di femminilità.

Il farsi donna, il processo di “donnizzazione” è qualcosa da cui ci si può sottrarre?

“Morire | È un’arte, come qualsiasi altra cosa. | Io lo faccio in un modo eccezionale | Io lo faccio che sembra un inferno | Io lo faccio che sembra reale. | Ammetterete che ho la vocazione.”  Sylvia Plath (da Lady Lazarus, Ariel, in Poesie)

#fotografia #poesia #emancipazione

Womanization - Kasia Kozinski

Womanization - Kasia Kozinski

Womanization - Kasia Kozinski

Womanization - Kasia Kozinski

Womanization - Kasia Kozinski

Womanization - Kasia Kozinski

Pot-Pourri: Fotografia