E’ dagli anni Cinquanta che i dischi “si vestono” di opere d’arte e ancora oggi, nell’era di internet - nonostante il digitale continui a essere il mezzo incontrastato per la diffusione della musica - la corrispondenza di amorosi sensi tra arte e musica continua.

Pittori, fotografi, illustratori e street artist si prestano alla musica rock, pop, soul, punk, dance, jazz, funk, hip-hop, elettronica e perfino classica: il connubio tra musica e arte coinvolge generi musicali e arti visive di ogni tipo.

Tra le copertine d’autore, alcune sono diventate delle icone: dalla famosa, irriverente e geniale banana firmata nel 1967 da Andy Warhol per The Velvet Underground & Nico, il primo album della band di Lou Reed e John Cale, all’opera di Banksy per Think Thank del 2003, il disco dei Blur, la band di Bristol per la quale Banksy realizza anche dei murales per pubblicizzarne l’uscita.

E’ del 1955 la prima copertina considerata d’autore, quella che Salvador Dalì realizza per Lonesome echo di Jackie Gleason. Sul retro della cover, i due sono fotografati mentre si stringono la mano.
Quel disco è entrato nella storia della musica non solo e non tanto per i brani, quanto per la copertina, diventata un must da collezionisti.

Nel 1980 una foto di Luigi Ghirri “veste” l’album jazz Playing degli Old and New Dreams e dieci anni dopo su Goo dei Sonic Youth c'è un fumetto in bianco e nero di Raymond Pettibon: “I stole my sister's boyfriend. It was all whirlwind, heat and flash. Within a week we killed my parents and hit the road”.
L’artista americano, legato al gruppo californiano dei Black Flag, viene dal punk e nei suoi disegni concentra tutta l’idea del punk, violentemente polemico e ribelle nei confronti della società consumistica e del patriarcale borghese.

Un’altra cover d’autore, enigmatica come gli artisti che la firmano, è l’artwork realizzato nel 2012 da Maurizio Cattelan e Pierpaolo Ferrari per Jovanotti. Tinte forti per una saponetta o una gomma da masticare già morsa, per il singolo Tensione Evolutiva, pubblicato nella raccolta Backup – Lorenzo 1987-2012, di cui Cattelan e Ferrari realizzano anche le immagini per la tripla copertina che mostrano il cantante a mezzo busto immerso in colori vivaci.

#musica #arte #coverArt

Andy Warhol - The Velvet Underground & Nico,1967 dei Velvet Underground

Salvador Dalí - Lonesome Echo, 1955 di Jackie Gleason

Raymond Pettibon - Goo, 1990 dei Sonic Youth

Maurizio Cattelan e Pierpaolo Ferrari - Tensione Evolutiva, 2012 (in Backup - Lorenzo 1987-2012), di Jovanotti

Luigi Ghirri - Playing, 1980 degli Old and New Dreams

Banksy - Think Tank, 2003 dei Blur

Pot-Pourri: Irregolari