Jasmin Siddiqui (classe 1981) e Falk Lehmann (classe 1977), al secolo Hera e Akut, sono due artisti tedeschi che dal 2004 lavorano insieme col nome di Herakut.
Hanno condiviso diversi progetti con grande successo in tutto il mondo, mostrando, tra l’altro, quanta influenza l'arte di strada può avere in posti lacerati dalla guerra e altre miserie.

Hanno pubblicato due libri, The Perfect Merge nel 2008 e After the Laughter nel 2011. Apprezzati a livello internazionale fin dalla prima pubblicazione, hanno  conquistato un posto nel mondo dell'arte. Dipingono anche su tela con lo stesso stile street.

Un linguaggio espressivo diretto è il punto di forza del loro lavoro: da un lato brevi pensieri e citazioni poetiche a raccontare storie di solitudine e disagio, dall’altro la loro capacità di interagire con le persone che incontrano nei luoghi in cui vanno a dipingere.

Messaggi divertenti e provocatori completano scenari surreali, ricordando l’innocenza dell’adolescenza. “Perle di saggezza” che toccano aspetti reali e sentiti e personaggi malinconici calati in contesti sognanti e mondi selvaggi: un dualismo reale-surreale che racconta un bisogno intimo di contatto fra l'uomo e l'universo

Altra caratteristica fondamentale del lavoro del duo è lo spessore sociale, un impegno che parte dalla consapevolezza che la vita di ognuno è condizionata, in parte, dalla propria storia: il luogo e il momento storico in cui si nasce sono ciò a cui si è destinati! La sfida di Hera e Akut è comprendere e mostrare altre prospettive, provando a guardare le realtà da altre angolazioni.

#streetart #Herakut #Effimerismo
 

Herakut - That's when I knew my invisible friend had become too big to keep

Invisible Friend - Flaw Circus exhibition, Colonia, 2014

Herakut - Angels comes in varius sizes - Culver City (CA) 2011

Herakut - I want to be music, because it travels without boundaries - Coachella Music and Arts Festival, 2011 - Indio (CA)

Herakut - No Reason to be Scared - Melbourne, 2013

Herakut - I’m Different - St,Ottilien, 2012

Herakut - ph del Murale realizzato nel campo profughi di Za'atari, a nord della Giordania, non lontano dal confine siriano

Pot-Pourri: Urban Art