Ho questa strana attrazione per gli spazi dimenticati.

Tendo a vedere il bello nelle cose abbandonate, fatiscenti, dimenticate.

Credo che si possa dire che trovo la bellezza nell'abbandono.

 
Tyrone Wright, al secolo Rone, è uno street artist australiano (classe 1980).

Nei primi anni Duemila comincia a diffondere, prima a Melbourne (dove vive) e poi in diverse città in giro per il mondo, i suoi ritratti di donne bellissime (soprattutto stencil). New York, Parigi, Tokyo, Londra, fino a diventare un protagonista della street art internazionale.

Edifici fatiscenti, muri cadenti e cavalcavia abbandonati: i luoghi di degrado sono i prediletti da Rone. I segni di deterioramento delle superfici su cui dipinge le sue muse ispiratrici fanno chiaro riferimento ai segni del tempo sui volti.

Lo scorso anno Rone torna a Melbourne con Empty, un progetto che lo ha impegnato due anni e riprende il binomio che caratterizza gran parte del suo lavoro: Bellezza e Decadenza.

L'unico modo per fermare nel tempo l'esistenza dei suoi lavori è, evidentemente, fotografarli (Effimerismo). E così Rone con Empty mostra le fotografie di tutti i murales realizzati, negli ultimi due anni, sulle pareti di alcuni edifici abbandonati di Melbourne: una serie di ritratti che corrisponde esattamente al senso del suo lavoro, Estetica e Memoria

Non a caso Rone sceglie per questo progetto spazi che hanno una storia, simbolo di un passato ormai trascorso, lo storico Star Lyric Theatre di Fitzroy. Un edificio in stile liberty nato come teatro, utilizzato come cinema fino agli anni cinquanta, trasformato in una fabbrica di cioccolato e infine in un mercato. Un tempo pieno di vita ma oggi abbandonato.

La bellezza è come il tempo, fugace.

#streetart #Effimerismo

Empty, 2016

Empty, 2016

Empty, 2016

Empty, 2016

Empty, 2016

Empty, 2016

Pot-Pourri: Urban Art