Daria Petrilli è un’illustratrice romana di libri per bambini che ha vinto tutti i premi che si possono vincere. Pubblica i suoi lavori in Italia e all’estero; collabora con numerose case editrici, tra cui De Agostini, Rcs, Giunti, Oxford Publishing e Paramond.
Partecipa a numerose mostre e concorsi da Bologna a Theran, da Torino a Lisbona.

Sono illustrazioni digitali quelle di Daria Petrilli: la sua è una tecnica che prevede lamanomissionedi fotografie. Il risultato è un immaginario figurativo che evoca l’arte classica pur attingendo a una produzione digitale.

Immagini oniriche che raccontano storie di solitudini. Atmosfere intime, decisamente surreali avvolgono le protagoniste assolute: le donne. Dame con abiti novecenteschi o pallide bellezze vittoriane, immobili, come pietrificate: strani esseri con ali e piume; conchiglie e fiori ad adornarne i corpi.

Scene abitate da animali: rettili, pesci, farfalle, cervi, pavoni e altri uccelli. Per questi ultimi la Petrilli ha una passione particolare: le trasmettonoun senso di irrequietezza primordiale”. Esattamente ciò che comunicano molti di questi collage digitali viscerali, pieni di turbolenze, come per scrutare gli angoli più oscuri dell'animo umano: paure, insicurezze, ossessioni, morte e inevitabile tenerezza.
Proiezioni di un Io interiore - quello dell’artista - in cui è facile riconoscersi.

Uno stile che sfuma i confini tra realtà e immaginazione con un linguaggio elegante e sublime che fa dell’ambiguità il filo conduttore, dal Rinascimento italiano al pop surrealist.

#DariaPetrilli #illustrazione #surrealismo #manipolazione

Interpenetrations

Feed me

Loneliness in a room 2

Peacock room

Riflettendo

The lady of the ibis

Pot-Pourri: Arte Contemporanea