Di Fin DAC si è già parlato a proposito del suo stile originale che egli stesso definisce “Urban Aesthetics”, a metà strada tra street art e pittura classica.

E’ con questo stile che dipinge, in gran parte a mano libera, le sue bellissime creature in luoghi isolati, talvolta tenuti segreti e sempre lontani dal caos e dalla frenesia delle metropoli.

Hidden Beauty“ è la serie che Fin DAC continua ad arricchire: stencil, vernice spray e colori acrilici per ritratti di affascinanti donne orientali e latine disseminati su grandi superfici in giro per il mondo, in luoghi reconditi e misteriosi.

Come Senaka, la sensuale creatura dipinta sul tetto di un edificio immerso nel verde sull’isola di Hong Kong; visibile nella sua interezza (e bellezza) soltanto dall’alto, visto che occupa tutta la superficie del terrazzo.

O come Souzaste, tra le ultime creazioni che si aggiungono alla serie, che è stata realizzata in un luogo segreto sulla costa centrale della California.
Souzaste è dipinta su un vecchio serbatoio di acqua, grande e arrugginito, in un’immensa radura e intorno niente altro.
“Buona fortuna a tutti coloro che cercheranno di trovarlo": questo è l’augurio che fornisce l’artista attraverso i social, dando il via a una specie dicaccia al tesorotra i suoi followers.

#FinDAC #streetart

Souzaste in California

Senaka - rooftop mural in Hong Kong

Koibito in Seaforth, Australia

Parklike - rooftop mural in Bushwick, New York (in collaborazione con Dean Zeus Colman)

Yuijou in Ephrata, Washington

The Wild Roses in Hong Kong

Pot-Pourri: Urban Art