Una differenza molto importante tra il colore e la fotografia monocromatica è questa:
in bianco e nero suggerisci; a colore affermi.
(Paul Outerbridge)

Mora Kirchner è nata a La Cumbre, in Argentina.
All'età di 15 anni ha scattato la sua prima foto, un autoritratto: “è stato come fare per la prima volta un respiro profondo”.

Mora ha vissuto e studiato in Francia. Poi si è trasferita a Buenos Aires dove ha iniziato gli studi in Combined Arts e frequentato i corsi di fotografia creativa alla scuola di Andy Goldstein.

Mora si definisce una donna comune degli anni '90 con un’anima antica che pensa e guarda in bianco e nero: “nella realtà trovo le risposte alla mia ricerca interiore. Ogni posto, ogni viaggio è un nuovo progetto: New York, Paysandú, Colonia de Sacramento, la Grecia, l’Italia.

La cosa che mi ha sempre affascinato del fare ritratti è quella di convincere l'altra persona a diventare vulnerabile di fronte alla mia macchina fotografica, farmi vedere il suo lato più invisibile, sfidandoci a vicenda. La foto è una coalizione tra quella che fissa e quella che viene fissata; è come raccontarsi un segreto con gli occhi. È inquietante e bello allo stesso tempo”.

#BlackandWhite #collage #erotismo #architettura

collage digitale di Mora Kirchner

collage digitale di Mora Kirchner

collage digitale di Mora Kirchner

collage digitale di Mora Kirchner

collage digitale di Mora Kirchner

collage digitale di Mora Kirchner

 

Pot-Pourri: Arte Contemporanea