Nato a Minsk nel 1957, Andrey Belle è un artista russo che dedica la sua pittura figurativa alle donne.

Studia all’Accademia d’arte di San Pietroburgo, città in cui cresce e in cui - dalla metà degli anni Ottanta - partecipa attivamente alla vita artistica. Nel 1990 si unisce per qualche anno al gruppo dei Mit`ki, creato nel 1984 da pittori, poeti, cantanti e scrittori con solidarietà di intenti: fare del bene con creatività e vis comica.

Andrey Belle è alla ricerca di un proprio stile: utilizza tecniche miste, alternando collage alle vernici e vecchie tavole alle tele. Nature morte e figure femminili sono l’emblema della sua arte.
Subisce il fascino dell'impressionismo francese e l’uso dei colori ricorda i dipinti klimtiani.

La donna nelle sue tele si assottiglia, fino a sembrare una creatura eterea, ma la nudità dei corpi e le pose sensuali ne mostrano la natura assolutamente terrena: odori e sapori, desiderio dei sensi e grazia femminile trapelano distinti e intensi.
 
La bellezza femminile non è l’unica protagonista delle opere di Andrey Belle; altro tema caro all’artista è la memoria. Il tempo sembra scandito da stati emotivi e l’attesa congiunge passato e presente in una sintesi armoniosa.

Andrey Belle è molto attivo nel sociale. Grande risonanza ha avuto la performance del 1994 in Piazza del Palazzo a San Pietroburgo con l’artista tedesco HA Schult, No War -  trasmessa da canali televisivi a livello mondiale. Ha partecipato più volte a eventi e aste di beneficenza a sostegno dei bambini russi affetti da malattie.

Le sue opere - presenti nelle collezioni private di prestigiosi musei a San Pietroburgo e a Mosca - sono state esposte, oltre che in Russia, negli States, in Canada e a Londra, Nizza, Bruges e Vilnius.

#AndreyBelle #arte #erotismo

Enmity of a Mirror

Persimmon

Anticipation of Springtime

Music of White Walls

The Apple Time

Peppermint Odour

Pot-Pourri: Arte Contemporanea