The Comedy Wildlife Photography Award è un concorso che premia gli scatti più divertenti di animali selvatici nel loro habitat naturale.

Nasce nel 2015 con l’obiettivo di porre l’attenzione sull’importanza della conservazione della fauna selvatica, un grande patrimonio molto spesso minacciato dalle attività umane. 

Dal latino, Fauna (la dea romana della fertilità) indica l'insieme delle specie animali che vivono in un determinato territorio. Quella selvatica (che si distingue dalla fauna domestica) include tutti gli animali che vivono in libertà (non allevati dall’uomo), con particolare riferimento a mammiferi e uccelli.

I cambiamenti del loro habitat possono avere serie conseguenze sulla loro vita. In particolare, nei casi più drastici, possono portare all'estinzione di una specie - ridimensionando la biodiversità e interferendo negativamente sulla catena alimentare.

E’ a questa consapevolezza che punta The Comedy Wildlife Photography Award.
Una competizione che dalla prima edizione si è evoluta sia per la qualità delle immagini che per la quantità di partecipanti da più parti del mondo.

Immagini originali - con titoli e didascalie altrettanto singolari - immortalano in situazioni buffe e inconsuete volpi, uccelli, scimmie, foche, orsi, pinguini… i loro comportamenti e le loro abitudini. 

Queste sono tra le vincitrici dell’ultima edizione, quella del 2017.
Rimaniamo in trepidante attesa delle bizzarrìe animalesche del 2018!

#green #fotografia

“Help” di Tibor Kercz

“Hitching A Ride” di Daisy Gilardini

“Monkey-Escape” di Katy Laveck-Foster

"Caught In The Act” di Bence Mate

”The Laughing Dormouse” di Andrea Zampatti

“Slap” di Troy Mayne

Pot-Pourri: Fotografia