Da pittore tradizionale passa al digitale: Marius Markowski nel 2012 sperimenta per la prima volta l’elaborazione di immagini al computer per avere più libertà nel processo creativo dei suoi progetti. Dipingeva dipinti ad olio fino ad allora.

Marius Markowski nasce in Polonia nel 1976 e presto si trasferisce in Svizzera.
I suoi digital paintings difficilmente si distinguono da tele ad olio o acrilico.

Nessun messaggio politico, morale o ideologico intende comunicare Marius Markowski nei suoi lavori; ciò che considera Arte è creare stimoli visivi e trasmettere sensazioni, stati d'animo e percezioni sensuali.

Musica, danza e tante donne: queste ultime, protagoniste anche dei suoi collage che niente hanno a che fare col digitale. Fatti di carta - ritagli di riviste, in particolare - sono altrettanto colorati e al di là del bene e del male”.


Mi piace la gente che vibra,
che non devi continuamente sollecitare
e alla quale non c’è bisogno di dire cosa fare
perché sa quello che bisogna fare e lo fa...

Mi piace la gente che sa misurare le conseguenze delle proprie azioni,
la gente che non lascia le soluzioni al caso.

Mi piace la gente giusta e rigorosa, sia con gli altri che con se stessa,
purché non perda di vista che siamo umani e che possiamo sbagliare.

Mi piace la gente che conosce l’importanza dell’allegria.

Mi piace la gente sincera e franca,
capace di opporsi con argomenti sereni e ragionevoli.

Mi piace la gente di buon senso,
quella che non manda giù tutto,
quella che non si vergogna di riconoscere che non sa qualcosa o si è sbagliata.

Mi piace la gente che, nell’accettare i suoi errori,
si sforza genuinamente di non ripeterli.

Mi piace la gente fedele e caparbia,
che non si scoraggia quando si tratta di perseguire traguardi e idee...


(da La gente che mi piace di Mario Benedetti)

#arte #poesia

Digital painting by Marius Markowski

Digital painting by Marius Markowski

Digital painting by Marius Markowski

Digital painting by Marius Markowski

Digital painting by Marius Markowski

Digital painting by Marius Markowski

Pot-Pourri: Irregolari