La parola è un’arte imparata dagli uomini. Lo prova la varietà delle lingue.
Il gesto è cosa naturale e insegnata dalla natura.

Un’arte: 1. non può mai uguagliar la natura; 2. per quanto sia familiare agli uomini, si danno certi momenti in cui questi non la sanno adoperare.
Perciò negli accessi delle grandi passioni, 1. come la forza della natura è straordinaria, quella della parola non arriva ad esprimerla; 2. l’uomo è cosí occupato, che l’uso di un’arte, per quanto familiarissima, gli è impossibile.
Ma il gesto essendo naturale, lo vedrete facilmente dar segno di quello che prova con gesti e moti spesso vivissimi, o con grida inarticolate, fremiti, muggiti che non hanno che fare colla parola e si possono considerare come gesti. Eccetto se quella passione non produrrà in lui l’immobilità che suol essere effetto delle grandi passioni ne’ primi momenti in cui egli non è buono a nessun’azione. Nei momenti successivi, non essendo buono all’uso della parola, cioè dell’arte, pur è capace degli atti e del movimento. Del resto lo vedrete sempre in silenzio.

Il silenzio è il linguaggio di tutte le forti passioni, dell’amore (anche nei momenti dolci), dell’ira, della maraviglia, del timore.

Giacomo Leopardi, 27 giugno 1820  (da Lo Zibaldone)

#Misunderstanding #linguaggio #filosofeggiando

Abstract come aggettivo può voler dire “astratto”, ma come sostantivo significaestrattodi un testo, “riassunto”. 

Immagine: ph di Manuel Archain (serie Small World)

Actual non vuol dire “attuale”, ma “vero” o “reale”. Actually significa “davvero” o “in realtà”, non “attualmente”. 

Immagine: The New Normal - dipinto (dettaglio) di Mark Bryan

Argument non vuol dire “argomento” (tradotto con “subject”) ma “discussione” o “litigio”. To argue significa “litigare”.

Immagine: illustrazione di Pedro Henrique Ferreira (alias Lambuja)

Parole ha vari significati, ma il più diffuso è nella terminologia legale-penale. Parole equivale all’italianolibertà condizionata”, non “sulla parola”. (Nel gioco del poker “parole” si può dire in francese e in italiano, ma non in inglese).

Immagine: Prigione 1977 - ph di Mimmo Jodice (dal progetto Figure del sociale)

Fine può significare “fine” (sottile) ma anche “bello”, “buono” e “giusto”. It’s fine o anche solo fine vuol dire “va bene”. Ma fine come sostantivo vuol diremulta”. 

Immagine: Space Touristillustrazione di Eric Hibbeler

Campo vuoto

Pot-Pourri: Irregolari