L’immaginazione è la vera protagonista delle opere di Kondakov.
Alexey Kondakov è un designer e fotografo ucraino. E’ originario di Donetsk, una delle regioni colpite dalla guerra. Attualmente vive e lavora a Kiev. Ha partecipato a diverse mostre in Ucraina, Italia, Irlanda e Messico.

2Reality è il nome del progetto grazie al quale si è fatto un nome. Il progetto consiste nel prendere protagonisti di opere famose e collocarli, mediante manipolazione, nelle strade e nei luoghi pubblici della capitale ucraina.
Da Caravaggio a Hayez, i personaggi dell’arte classica hanno invaso Kiev. La pratica artistica di per sé non rappresenta una novità anche se bisogna riconoscere una certa genialità all’artista ucraino.

Kondakov coniuga il contrasto tra passato e moderno in maniera profonda. La serie crea un nuovo e interessante contesto per le opere classiche,  normalmente visibili solo nei musei di “alto profilo”.
Grazie al fantastico senso della composizione di Alexey, i personaggi classici si fondono perfettamente con le immagini di strada e creano una diversa e alterata realtà. Le figure perdono quel carattere etereo che le fa di solito percepire così distanti.

Per il suo ultimo lavoro della serie ongoing Art History in Contemporary Life, Alexey ha messo in scena opere classiche in una Napoli sì moderna, ma sempre pronta a fare l’occhiolino al passato.
Le figure si fondono senza sforzo con gli ambienti della città campana: due donne si annoiano frai i fumetti nel retro di un polveroso negozio di libri, un’altra vende biglietti e giornali da un vascio improvvisato edicola; c’è chi stende i panni e chi si gode il mare fra gli scogli di Mergellina. 

L’artista nel 2016 ha soggiornato a Napoli all’interno di un progetto volto alla valorizzazione del patrimonio artistico della città. Da questa esperienza sono nati 16 collages digitali che indagano e illustrano le varie qualità della città partenopea. Angeli, muse e creature mitologiche hanno popolato virtualmente vicoli, balconi e cortili napoletani. L’esperimento-rivisitazione è stato anche visibile al PAN, Palazzo delle arti di Napoli.

Alexey è stato abile nel ri-contestualizzare i personaggi giocando con l’immaginario collettivo di un luogo magico che si presta particolarmente bene all’uso cinematografico della fotografia.

#napolismi #AKondakov #fotografia #streetart #manipolazione

Art History in Contemporary Life - Naples stage

Art History in Contemporary Life - Naples stage

Art History in Contemporary Life - Naples stage

Art History in Contemporary Life - Naples stage

Art History in Contemporary Life - Naples stage

Art History in Contemporary Life - Naples stage

Pot-Pourri: Napolismi