La realtà di una notte, e anzi neppure quella di un’intera vita umana,

non significano, al tempo stesso, anche la loro più profonda verità.

(da Doppio sogno di Arthur Schnitzler)


Mike Worrall (classe 1942) è un artista in gran parte autodidatta; originario del Derbyshire, in Inghilterra, vive in Australia dal 1988.

Per Mike Worrall l’arte è uno strumento di ricerca, approfondimento e apertura: esplorare il Pensiero Inconscio, contenuto del Sogno, è il linguaggio attraverso il quale Mike Worrall esprime la sua creatività.

Del Mistero ha fatto un must dei suoi dipinti a olio che realizza dai primi anni ‘60. Ma se nei primi lavori, scheletri e scenari horror prendevano il sopravvento, col passare degli anni, Mike Worrall ha ridimensionato gli eccessi da “effetti speciali”.

E’ da un suo quadro che Roman Polanski ha tratto ispirazione per il suo film Macbeth.

Le donne sono il soggetto che preferisce ritrarre; lo sguardo in particolare è ciò a cui dedica maggiore attenzione. Donne create attingendo esclusivamente alla sua immaginazione: nessun modello di riferimento, si lascia trasportare dall’istinto.

Il sogno e lo stupore sono le tematiche surrealiste che inducono atmosfere da Eyes Wide Shut, in cui i messaggi originari sono resi irriconoscibili, mascherati da “altro”: donne enigmatiche, porte segrete, strade e interni antichi e misteriosi a raccontare desideri latenti, espressione dell’inconscio.

E come nel film di Stanley Kubrick, di fronte a una tela di Mike Worrall sembra impossibile poter discernere la realtà dal sogno, sovrapposte in un intreccio speculare da Sogno o son desto?
Sono scenari tanto inverosimili da sembrare onirici, oppure sogni tanto “invadenti” da sembrare fatti reali?

#pitturaaolio #surrealismo #MikeWorrall

 

Le Grand Tour La Mer, 2001

The Portal of Intoxication, 2011

Museum of Broken Dreams, 2003

Nocturnal Excursion, 2009

The Trouble with Time, 2008

The Forgotten Expectation, 2011

Pot-Pourri: Arte Contemporanea