Ron Hicks è cresciuto in Ohio ed è stato introdotto alla pittura in tenera età, grazie all'influenza della madre, ugualmente artista. Dopo essersi laureato si trasferisce in Colorado, dove continua a studiare con Rene Bruhin e Quang Ho, a cui attribuisce il merito di aver cambiato il suo modo di intendere la pittura ad olio.

Con l'incoraggiamento di un gallerista che ammira il suo lavoro, Ron Hicks decide di dedicarsi alla pittura a tempo pieno. Attualmente insegna presso The Art Students League di Denver.

I suoi lavori sono caratterizzati da una miscela di arte figurativa e impressionismo. Alcuni critici paragonano i suoi dipinti a quelli di Rembrandt e Daumier, anche se lui cita come suoi punti di riferimento John Singer Sargent, Edgar Degas e Diego Velazquez.

L'artista traduce le proprie visioni lunatiche in una tavolozza smorzata e raramente utilizza i colori puri. Preferisce in particolare la varietà che trova nel grigio: “il grigio mi consente di catturare atmosfera, umore ed emozioni”.

Il mondo di Hicks è fatto di persone dai contorni volubili, languidi e sensuali. La sua capacità di immortalare momenti delicati, sguardi e gesti attenuati è unica.

I set che predilige sono interni che ricordano l’architettura degli anni ’30: salotti e bar in stile liberty oppure giardinetti e panchine dove i suoi protagonisti vivono al di là dello spazio e del tempo.
Baci, carezze e pose timide: le scene ritratte da Ron Hicks recitano poesie a voce sommessa.

#arte #erotismo

Café Kiss

Day Dream (serie Beauty)

A Stolen Kiss (serie Romance)

Start your Engine (serie Manner)

The Other Room (serie Beauty)

Tell me more (serie Romance)

 

Pot-Pourri: Arte Contemporanea