Illustratore, musicista e insegnante, Fabio Magnasciutti è autore di animazioni per noti programmi TV, disegni per giornali e libri, locandine e vignette dallo stile inconfondibile per tratto e spirito.

Se uno dice “a che ora stacchi?” viene subito da pensare a qualcuno che si informa a che ora, un altro, smette di lavorare, ma se questa frase è messa a corredo del disegno di una foglia volteggiante che si rivolge a un’altra foglia ancora salda al ramo di un albero, allora è tutta un’altra storia ed è a tutto ridere!

Il tempo stringe: la prossima facciamo da me? - dicono gli ultimi granelli di sabbia che cadono sul fondo di una clessidra.

Doppi sensi e figure retoriche: le vignette/aforismi di Fabio Magnasciutti parlano del tempo, giocano con i paradossi, le ambizioni personali e collettive, smontano i modi di dire e i luoghi comuni legati alle festività (laiche e non).

Silver - il creatore di Lupo Alberto - nella prefazione al libro Nomi così animali che Fabio Magnasciutti ha realizzato per Barta, parla di lui come di un’intelligenza elegante con uno sguardo lunare sulle cose e un apparente distacco dalle miserie dell’attualità.

Romano, classe 1966: Fabio Magnasciutti è un artista votato alla satira più acuta che aggredisce alle spalle gli stereotipi e le banalità. Quello che conta è la sospensione, il silenzio che viene dopo la battuta.

Parlando a ruota libera di se stesso: “come le domande rispetto alle risposte, nelle faccende amorose preferisco l’attesa, l’essere sospesi al compimento, il sogno in sé al suo realizzarsi”.

#illustrazione #satira

Macchiato

Add me

Il Freak è chick

Shut up

Sola

Where the wild moments grow

 

Pot-Pourri: Arte Contemporanea