Salviamo i rinoceronti. Sulla scia del massacro di animali selvatici a scopo di commercio (seconda attività illegale al mondo per giro d’affari dopo gli stupefacenti!), nel centro della più grande città del Vietnam, Hồ Chí Minh City (un tempo Saigon), la street art lancia un messaggio forte e chiaro: Save the Rhino, Cứu Tê Giác in lingua vietnamita.

Undici artisti, tra cui volontari britannici, francesi e vietnamiti, hanno realizzato sui muri della città murales e stencil che raffigurano rinoceronti colorati che chiedono di essere salvati.
Rhinos Street Art Painting Project è un progetto pensato dal Center of Hands-on Actions and Networking for Growth and Environment (CHANGE) e sostenuto da associazioni non governative.

Quello del corno di rinoceronte è un mercato in continua ascesa che si sviluppa sull’asse Africa-Asia. La materia prima si trova nel Continente Nero ma la domanda viene da Cina, Vietnam, Laos e Thailandia (il Vietnam lo importa dall’Africa per esportarlo in Cina) dove viene considerato la panacea di tutti i mali, una sorta di farmaco tuttofare per combattere le più svariate malattie: dal cancro all’impotenza, dall’epilessia alle più comuni influenze fino ai postumi da sbornia.

Tutte credenze e leggende che non trovano nessun riscontro scientifico e che però rendono i rinoceronti prede appetibili per i bracconieri, che pur di impossessarsi dei corni, li uccidono.
Tra l’altro, a differenza delle zanne dell'elefante, che sono fatte d'avorio (e che se asportate provocano infezioni che uccidono l'animale), i corni del rinoceronte sono fatti di cheratina: quindi, se rimossi, possono ricrescere. In alcune riserve africane i corni vengono tagliati dai veterinari proprio per evitare che l'animale diventi vittima di bracconaggio.

I rinoceronti rischiano l’estinzione. Il traffico illegale dei corni che vengono venduti sul mercato nero a cifre astronomiche (più costosi della cocaina!) non accenna a diminuire.

"Da anni utilizziamo qualsiasi mezzo per far sì che questa mattanza finisca. Molte celebrità hanno sposato la causa e ci aiutano nelle campagne video a salvare i rinoceronti rimasti” - dice Nhi Thoi, il project manager convinto che i graffiti a Hồ Chí Minh City possono servire come campagna di informazione e sensibilizzazione che il centro porta avanti dal 2013.

#streetart #rebels #green

Rhinos Street Art Painting Project in Vietnam - Save the Rhino, Cứu Tê Giác

Rhinos Street Art Painting Project in Vietnam - Save the Rhino, Cứu Tê Giác

Rhinos Street Art Painting Project in Vietnam - Save the Rhino, Cứu Tê Giác

Rhinos Street Art Painting Project in Vietnam - Save the Rhino, Cứu Tê Giác

Rhinos Street Art Painting Project in Vietnam - Save the Rhino, Cứu Tê Giác

Rhinos Street Art Painting Project in Vietnam - Save the Rhino, Cứu Tê Giác

Pot-Pourri: Urban Art