Il progetto “Little People Project”, iniziato nel 2006, prevede la progettazione di minuscole persone (in realtà si tratta di micro figure del modellismo tradizionale modificate e dipinte) che il suo geniale autore, lo street artist inglese Slinkachu, piazza in punti delle strade in cui i passanti possono trovarle.

 

Il suo lavoro incarna elementi di street art, scultura, installazione e fotografia. Il lato urban del suo lavoro gioca sul concetto di sorpresa e in qualche modo incoraggia gli abitanti delle città ad essere più consapevoli del proprio “intorno”.

 

I set delle scene (realizzati con oggetti di uso comune), immortalati dalle foto e resi ancora più forti dall’umorismo dei titolo scelti, hanno lo scopo di far riflettere sulla solitudine e il senso di sopraffazione che la vita in una grande metropoli comportano.

Le sue sceneggiature hanno sempre un carattere sociale e i materiali che usa sono riciclati. Le sue installazioni hanno già fatto il giro del mondo: partendo da Londra e passando per diverse capitali europei, sono arrivate negli States.

Slinkachu ha 33 anni e un passato da pubblicitario: questa la dice lunga sul suo background culturale e sulla sua voglia di “liberarsi” dalla logica della frenesia.

 

Infatti afferma: “mi piace l’idea che quasi nessuno veda il mio lavoro perché noi tutti, intenzionalmente o meno, ci ignoriamo a vicenda”; un messaggio per tutti quelli che quando camminano guardano il proprio cellulare  o il vuoto (che è più o meno lo stesso). 

 

Le sue immagini sono state raccolte in tre libri d'arte: Little People in the City (2009), Big Bad City (2010) e Global Model Village (2012). 

 

Nonostante il fatto universale di sentirsi trascurati e persi, l’obiettivo ultimo è quello di fortificare l’empatia, perché sì, il mondo è un luogo assurdo in cui vivere, ma tante sono le persone (piccole o grandi) che lottano per tirare avanti

 

#Slinkachu #streetart #creative #RiCiclo #Effimerismo #miniature #asocial

 

The Last Resort

Hide and Seek

Dubai Walls
Il lancio di Dubai Walls (marzo 2016) è un progetto di arte urbana che ha l'obiettivo di introdurre quest’arte in Medio Oriente. Il progetto vuole trasformare la City Walk di Dubai in una galleria pubblica a cielo aperto mettendo in evidenza il profilo culturale di una città in continua espansione. Nell’ambito di questo progetto Slinkachu ha installato 10 delle sue micro sculture

Hanging on

Purchase Enquiry

Why is it so hard to find a job? - Serie realizzata per le strade di Parigi in occasione di ReAct Paris, una conferenza organizzata dal Parlamento Europeo sul problema della disoccupazione.

Pot-Pourri: Urban Art