Olivier Rizzo, alias Speedy Graphito, è un pittore parigino classe 1961. È considerato uno dei pionieri della street art francese insieme a Jérôme Mesnager, Miss Tic e Blek le Rat. Imponendo uno stile potente e innovativo nei primi anni '80, Speedy Graphito ha influenzato un’intera generazione di artisti urban. Sebbene il suo lavoro si sia evoluto considerevolmente negli ultimi tempi, è diventato famoso per la sua esplorazione del mercantilismo e per i suoi riferimenti alle immagini e alle icone della cultura pop.

Dopo una breve carriera come graphic designer, nel 1983 si unisce al collettivo X-Moulinex, che lascia l'anno successivo. Alla fine degli anni '90 il suo esclusivo stile di street artist si impone nelle gallerie di tutta Europa.

I suoi graffiti, fatti con stencil e pennelli, incorporano personaggi dinamici che si avvicinano a quelli del designer catalano Javier Mariscal o dell’artista Keith Haring. Altre influenze includono la cultura americana anni ‘50, i cartoni animati, i manga e le immagini nella civiltà Maya.

Particolarmente influenzato dall'iconografia dei videogiochi Disney, Speedy Graphito spesso rivolge uno sguardo critico alla nostra società. Come esempio si cita "Temptation" nel quale Olivier Rizzo presenta Biancaneve innamorata della Apple, il logo - mezzo mangiato - della Macintosh, lanciando un messaggio satirico sulla seduzione (o incantesimo) nella quale è caduto il popolo dei consumatori.

#streetart

Temptation (Enhanced), 2011

La Femme Au Divan, 2016

Do you want to save? 2012 (acrylique sur toile)

Fresque (Paris), 2010

Ultra Pepsi, 2015 (detail)

Lost in the Big City, 2011

 

Pot-Pourri: Urban Art