La fotografa brasiliana Camila Fontenele de Miranda ha realizzato la serie Todos Podem Ser Frida, in cui ha invitato chiunque a impersonare l’iconica pittrice messicana.

Pensando di utilizzare la forza universale di quest’immagine, ha invitato donne, uomini e bambini a vestirsi e truccarsi come lei e a posare per il suo obiettivo.

Molte le persone, di tutte le età e di entrambi i sessi, hanno voluto impersonare Frida per un attimo.

Tutti, almeno per una volta, hanno immaginato o sognato di incanalare lo spirito di Frida Kahlo.

Questo non vuole dire solo indossare corone di fiori e tessuti drappeggiati perfettamente, ma incarnarne l'atteggiamento impavido con cui superò l’infortunio, la malattia e il dolore.

Il progetto è stato presentato in Italia presso la Unusual Art Gallery di Caserta a settembre 2015.

#fotografia #FridaKahlo

“La morte può essere crudele, ingiusta, traditrice… ma solo la vita riesce a essere oscena, indegna, umiliante”.

“Ero solita pensare di essere la persona più strana del mondo ma poi ho pensato, ci sono così tante persone nel mondo, ci dev’essere qualcuna proprio come me, che si sente bizzarra e difettosa nello stesso modo in cui mi sento io. Vorrei immaginarla, e immaginare che lei debba essere là fuori e che anche lei stia pensando a me. Beh, spero che, se tu sei lì fuori e dovessi leggere ciò, tu sappia che sì, è vero, sono qui e sono strana proprio come te”.

“Dipingo autoritratti perché sono la persona che conosco meglio”.

“Ho provato ad affogare i miei dolori, ma hanno imparato a nuotare”.

“È lecito inventare verbi nuovi? Voglio regalartene uno: io ti cielo, così che le mie ali possano distendersi smisuratamente, per amarti senza confini”.

“Bellezza e bruttezza sono un miraggio perché gli altri finiscono per vedere la nostra interiorità”.

Pot-Pourri: Fotografia