Prendete la vita con leggerezza. Che leggerezza non è superficialità,
ma planare sulle cose dall’alto, non avere macigni sul cuore…
Paul Valéry ha detto: Il faut etre léger comme l’oiseau, et non comme la plume.
Italo Calvino (da Lezioni americane)


Si deve essere leggeri come l’uccello che vola, e non come la piuma
E Victor Nunes ha le ali! Con le sue creazioni semplici, ma d’effetto, infonde buon umore e stupore.
Anche i blister delle medicine diventano dolcetti deliziosi o fiori colorati nella sua re-interpretazione creativa degli oggetti.

Victor Nunes sembra guardare il mondo con gli occhi di un bambino: elastici, carte di caramelle, mollette per il bucato e per capelli, forbici, ditali, tappi, pochi tratti di penna o matita e tutto diventa possibile. Fiammiferi si trasformano in ventagli, rasoi in tosaerba, olive in borsette e i tubi di cartone, finita la carta igienica, in cappelli, nasi, gonne o altoparlanti.

Olive, verdure affettate, chicchi d’uva, pomodori, arachidi, pasta, cereali, biscotti, gherigli di noce e pop-corn stimolano la sua immaginazione per decorare illustrazioni.

Victor Nunes è un artista per diletto. Portoghese, vive in Brasile e ha quasi settant’anni. Dal 1970, e a lungo, ha lavorato nel settore della pubblicità, vincendo un Golden Lions a Cannes nel 1986.

La sua arte è un invito a guardare il mondo con più spensieratezza, ricercando la bellezza nelle piccole cose.

Divertenti anche le sue farelitos: faccine scolpite nella banana, modellate con creme, riso, bevande al cioccolato e schiuma del caffè.  

Una genialità senza fondo, quella di Victor Nunes: con pochi gesti in una manciata di secondi, si diletta anche coi tessuti, creando i suoi personaggi immaginari nella sua incantevole serie dei Tecidos.

#VictorNunes #illustrazione #creative #RiCiclo

Victor Nunes creation

Victor Nunes creation

Victor Nunes creation

Victor Nunes creation

Victor Nunes creation

Victor Nunes creation

Pot-Pourri: Irregolari