Pittore, incisore e scultore, Willi Kissmer è un artista tedesco classe 1951.

Un hippie con una passato da musicista (suonava la chitarra in una rock band con cui ha inciso tre album record), si dedica alle arti visive dagli inizi degli anni ‘70.

Numerose sono le sue exhibitions in America e in Inghilterra, senza contare la partecipazione a diverse Art Fairs.

Lavora a Duisburg, dove vive in una torre neogotica insieme alla moglie e sua modella Beate e a due terriers tibetani.

Elementi di realismo e un uso irreale di sfumature, luci e ombre. Per i primi anni della sua carriera i suoi soggetti erano semplici oggetti di uso quotidiano, raggruppati insieme per creare inquietanti still life.

Nella maggior parte dei suoi quadri è presente un tessuto: raffigurato fluttuante, appeso mollemente, allungato, contorto, sgualcito, piegato o drappeggiato.

I suoi nudi femminili sono estremamente intriganti.
Il contrasto tra stoffa e pelle è mostrato con precisione.

Quando penso all’Eros, è sempre combinato con tessuti. Quello che non si può vedere si deve scoprire in un modo diverso, utilizzando l’immaginazione. Si richiedono altri sensi da usare oltre alla vista”.

Kissmer è innegabilmente un maestro moderno dei processi di pittura e incisione figurative. I suoi lavori hanno un potente impatto sui sensi.

#pitturaaolio #arte #erotismo

Meine Hände auf B. (Le mie Mani su B.)

In Yellow Dress

Draperie

Red and White

Don't Let Me Wait

Standing in Five Cloths

Pot-Pourri: Arte Contemporanea